Mitica !!!

23 05 2008
1948. Ap
La Citroen Due Cavalli ha 60 anni, data di nascita: 1948. Ap
MILANO, 22 maggio 2008 – Due cavalli fiscali per trasportare quattro passeggeri ed un sacco di patate a 60 all’ora con un consumo di tre litri per cento chilometri. Velocità a parte, un progetto simile (diventato mito) avrebbe successo anche oggi, come la 500 per la Fiat o la Vespa per la Piaggio. Si scrive “2CV” ma si legge deux chevaux – Due cavalli, appunto – e l’intuizione fu della Citroen di Pierre-Jules Boulanger che a cavallo della Seconda Guerra Mondiale decise di sfornare la très petite voiture (macchina molto piccola) adatta alle tasche di tutti. Dal salone di Parigi del 1948 a oggi fanno 60 anni portati bene per un’autovettura uscita di produzione nel 1990 (e riprodotta, compresi gli aggiornamenti, circa 10 milioni di volte) che si prepara a tornare in scena nel 2010.
PASSERELLA – Con forme indimenticabili si entra nel mondo dello spettacolo dalla porta principale e così è stato per la piccola Citroen, protagonista di molti film nella storia del cinema, a partire dal recente “Alla rivoluzione sulla Due Cavalli”. Indimenticabili i ribaltamenti di James Bond a bordo dell’utilitaria o le scene di “American Graffiti” e “La vendetta della pantera rosa”. L’elenco è lungo e prosegue con i francesi “Taxi” o “I visitatori”, mentre nel campo della musica nessuno come Claudio Baglioni ha raccontato la vita della sua 2CV, per tutti Camilla, da “W l’Inghilterra” in poi. Imprese che hanno dello straordinario anche lontano dalle telecamere come il giro del mondo durato 13 mesi, la 24 ore di Parigi o addirittura la Parigi-Dakar, dove Georges Marques non riuscì a vedere il Senegal solo per il danneggiamento di una sospensione causata da un salto.
CAPOTTE – La Due Cavalli, dunque, si prepara a tornare e lo farà con la Capotte (il tettuccio in tela apribile) che l’ha contraddistina fin dalle origine. Un progetto – l’ultima versione vista – che ricorda molto la C3 e dalla quale dovrebbe ereditare tutto o quasi. Il prezzo? Nel 2007 si parlava di 13 mila euro che la collocherebbe, sul mercato, tra le piccolissime e le medie, con Fiat 500 e Alfa Mi.to. Un duello pronto a decollare a colpi di richiami retrò e ultime novità tecnologiche.

Azioni

Information

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: