2012 in review

2 01 2013

The WordPress.com stats helper monkeys prepared a 2012 annual report for this blog.

Here’s an excerpt:

19,000 people fit into the new Barclays Center to see Jay-Z perform. This blog was viewed about 99,000 times in 2012. If it were a concert at the Barclays Center, it would take about 5 sold-out performances for that many people to see it.

Click here to see the complete report.

Annunci




Adobe Photoshop Lightroom 4.2 Final Portable

3 10 2012
Adobe Photoshop Lightroom 4.2 Final Portable | 321.9 MB

Adobe® Photoshop® Lightroom® 4 software provides a comprehensive set of digital photography tools, from powerfully simple one-click adjustments to cutting-edge advanced controls. Create images that inspire, inform, and delight.

Top features

Highlight and shadow recovery
Bring out all the detail that your camera captures in dark shadows and bright highlights. Now you have more power than ever before to create great images in challenging light.

Photo book creation
Create beautiful photo books from your images with a variety of easy-to-use templates included in Lightroom. Upload your book for printing with just a few clicks. Receive 20% off from Blurb on your first book created using Lightroom 4 software.*

Location-based organization
Find and group images by location, easily assign locations to images, or plot a photo journey. Automatically display location data from GPS-enabled cameras and camera phones.

Extended video support
Organize, view, and make adjustments to video clips. Play and trim clips, extract still images from them, or adjust clips with the Quick Develop tool.





Angry Birds 1.0.2 per MacOS

12 01 2011

Lo trovi sull AppStore e qua

Buon download





Portable Adobe Photoshop Lightroom 3.3 Multilingual 32-64 bit | Win

14 12 2010
Lightroom on USB key
Portable Adobe Photoshop Lightroom 3.3 Multilingual 32-64 bit | Win | 18 MB

Professional photographer’s essential toolbox without installation.
English, French, German, Spanish, Italian, Korean, Dutch, Portuguese, Swedish, SimpChinese, TradChinese.

Extract and run LightroomPortable.
Select or create a catalog on startup.
Check only your device in Camera Profiles Installer.
Settings of installed Lightroom should be preserved.





Guida a Kaspersky Rescue Disk

16 07 2010

Guida a Kaspersky Rescue Disk

Download:(~170Mb)
versione 2010 su server devbuilds.kaspersky-labs -> link
vecchia versione 2008: link

Consigli:
Kaspersky Rescue Disk riconosce anche i dispositivi USb, quindi se pensi che l’infezione possa essere partita da una chiavetta o da un disco esterno, collegali preima di accendere il pc, e ovviamente selezionali prima della scansione.

Per la versione 2008 è possibile aggiornare le firme virali prima di masterizzarlo o metterlo su chiavetta seguendo questa guida.

Note:
Durante il caricamento il cd cercherà eventuali reti ethernet e wifi (aperte) per rendere possibile l’aggiornamento online delle firme virali.
Il rescue cd non ha il supporto per il RAID e per i dischi e volumi dinamici di Windows.
E’ quindi possibile che le lettere dei dischi e delle periferiche USB non siano esattamente uguali a quelle visualizzate dal sistema operativo.
Per evitare di compromettere il caricamento del sistema operativo non viene ripulito il registro di sistema.

Procedura:

Le immagini qui sotto si riferiscono alla versione 2008
Per la versione 2010 premi ESC quando richiesto
scegli English e batti invio
seleziona Kaspersky Rescue Disk. graphic Mode e batti invio

Premi invio per avviare da cd

Attendi il caricamento

Scendi su Italian o premi il suo numero e batti invio, prima che venga caricato in automatico in inglese
Attendi il caricamento

Arriverai a visualizzare l’interfaccia

Se hai un collegamento ethernet e forse wifi puoi cercare eventuali aggiornamenti rilasciati tra la pubblicazione dell’ISO e la scansione che stai per effettuare. Imposta però nei parametri del router il DHPC attivo.
1) Clicca sulla scheda Aggiorna
2) Clicca su Avvia aggiornamento

Se l’aggiornamento non dovesse completarsi
1) clicca su Impostazioni
2) clicca su Aggiorna
3) clicca su Impostazioni…
4) metti la spunta su Server degli aggiornamenti Kaspersky Lab
5) clicca su Ok e riesegui l’aggiornamento

L’aggiornamento corretto viene segnalato con la dicitura “I database sono aggiornati”
E il semaforo superiore dovrebbe diventare verde

Al momento della creazione della guida non lo è diventato e l’ho forzato nascondendo l’avviso

1) Clicca sulla scheda Scansione
2) Metti la spunta a tutti i dischi, partizioni, periferiche USB
3) Clicca su Richiedi azione o l’azione impostata di default
4) Scegli Non richiedere l’intervento utente
5) Assicurati di avere la spunta su Disinfetta e Elimina se la disinfezione non riesce
6) Clicca su Avvia scansione

Al termine della scansione per trovare tutte le infezioni rilevate
1) clicca su Rilevato
2) selezione Tutto il malaware rilevato
3) in caso di falsi positivi puoi cliccare sul file e ripristinarlo

Per salvare il log della scansione
1) clicca su Rapporti
2) seleziona la riga relativa alla scansione effettuata
3) clicca su Salva
4) clicca su Computer, sull’icona di un disco poi su disc e poi su C:
5) chiamalo kasp.log
6 clicca su Salva

Per uscire
1) clicca su Esci
2) clicca su Si

1) clicca in basso a sinistra sulla K
2) clicca su Esci

Clicca su OK e al termine dello spegnimento togli il cd

Se stai effettuando una pulizia del pc nel reparto Aiuto sono infetto carica secondo le modalità il log che trovi in c:

Una volta che il log è stato controllato e non ci sono falsi positivi da ripristinare puoi procedere all’eliminazione dei file che lascia nella cartella C:\Documents and Settings\All Users\Application Data\/Kaspersky Lab
Per raggiungerla fai Start -> Esegui -> copia/incolla “%allusersprofile%\Application Data” (compreso di virgolette) e cancella la cartella Kaspersky Lab

Se il log dovesse superare la decina di MB scarica l’allegato, estrailo nella stessa cartella del log e lancialo, verrà generato automaticamente un “log filtrato” più leggero contenente solo le righe significative





PhotoTools e PhotoFrame – Due plugin gratis per Photoshop

16 03 2010

OnOne Software realizza software per manipolare, editare, migliorare, trasformare le vostre foto.

Da poco ha rilasciato due versioni free (leggi: “18 effetti invece di 250, ma comunque perfettamente funzionante senza limiti”) di due plugin per Photoshop (versioni CS2, CS3 e CS4 sia per Mac che per Windows):

PhotoTools 2.5

PhotoFrame 4.5

Cliccate sui link da me indicati e potrete avere maggiori info, screenshot e video di come funzionano e cosa aggiungono questi due plugin.

Per averli bisogna completare la registrazione e vi verra’ mandato un link via email. Io vi risparmio questo passaggio 🙂

PhotoTools 2.5 Free

MAC | Windows

Photoframe 4.5 Free

MAC | Windows

Buon download





WOW ecco i numeri di WoW

30 09 2009

Da HWUpgrade :

Blizzard rende nota la grandezza del progetto World of WarCraft, rivelando le cifre tecniche e quelle che riguardano lo staff che serve per mantenere attivo un sistema così grande. World of WarCraft è stato lanciato il 23 novembre 2004 e da quel momento sono state create più di 7600 quest, 70 mila magie e 40 mila personaggi non giocanti.

Il team di sviluppo è diviso in 30 dipartimenti. Quello che si occupa della programmazione è composto da 32 persone ed è a sua volta diviso in altri team che si occupano rispettivamente dei sistemi, degli strumenti, del gameplay, della gestione dei server e dell’interfaccia di gioco. Il dipartimento artistico, invece, è composto da 51 persone che si occupano dei personaggi, dei dungeon e degli scenari. Complessivamente, per World of WarCraft sono state scritte 5,5 milioni di linee di codice.

Le persone che lavorano sulla parte cinematica, e che quindi realizzano le sequenze pre-renderizzate che fanno da introduzione a World of WarCraft e le sue espansioni, oltre che i trailer per la pubblicizzazione del gioco, sono 123. Il team che si occupa dell’audio ha creato più di 27 ore di musica.

L’originale World of WarCraft conteneva 2600 quest, The Burning Crusade ne ha 2700 e Wrath of the Lich King 2350. Nelle fasi di beta testing sono stati corretti complessivamente 180 mila bug. Gli sceneggiatori hanno scritto 360 mila stringhe e circa due milioni di parole. Attualmente, World of WarCraft è localizzato in dieci lingue.

Venendo alla parte tecnica, per tenere in piedi World of WarCraft servono 13250 blade server, 75 mila CPU core e 112,5 terabytes di blade RAM. I computer impiegati complessivamente sono oltre 20 mila e lo spazio su disco rigido occupato dai contenuti di World of WarCraft è di 1,3 petabytes. Il team che si occupa della gestione dei server web controlla circa 900 mila file web. Inoltre, c’è un team apposito che ha il compito di monitorare gli utenti che tentano di usare dei cheat. Il gruppo che sta alle spalle di World of WarCraft conta anche 340 manager e 2056 game master.

In totale, servono oltre 4600 persone per fare in modo che World of WarCraft continui a funzionare. Blizzard, inoltre, ha attualmente offerte di lavoro per 221 posti.








%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: